lunedì 25 gennaio 2010

07/06/2008
Polo logistico integrato Roma Nord Ponzano a EIRE 2008
Ubicato lungo l’autostrada A1 Roma/Milano, nel comune di Ponzano Romano, in prossimità dello svincolo di Ponzano/Soratte, a circa 50 chilometri da Roma.
Si tratta di un complesso integrato che si sviluppa su un’area di elevato pregio ambientale di circa 240.000 metri quadrati ed una superficie utile di 120.000 metri quadrati destinati per 75.000 mq alle funzioni della logistica e 25.000 mq per showroom cui si aggiunge una struttura ricettiva che comprende un albergo di 120 stanze, centro benessere, centro congressi, museo tecnoville, attività commerciali, ricreative e sportive.
Attualmente il progetto è in esposizione alla Fiera di Milano in occasione dell'EIRE - Expo Italia Real Estate dal 10 al 13 giugno 2008.





Queste le parole tratte dal sito del Gruppo Scarpellini (www.grupposcarpellini.com) che finalmente ci rassicurano. Avevamo appreso dell’acquisto di circa 20 ettari da parte del Gruppo in questione in prossimità dell’Outlet Soratte. Si tratta di un’area meglio nota come Ramiano area di pregio, come ci suggerisce lo stesso sito, incredibile ma vero, con numerosi vincoli e da sempre oggetto di attenzione da parte dei ‘tombaroli’ poiché ricca di reperti archeologici. Ma appunto, visto che è di gran pregio cosa ci facciamo? Un parco archeologico? No!!! Promuoviamo accurati scavi per far affiorare un patrimonio utile alla ricerca scientifica e magari fruibile ? No!!! Allora lo tuteliamo visto il grande rilievo paesaggistico e ne facciamo il fiore all’occhiello del territorio con la creazione di percorsi di visita, una sede museale che raccolga i reperti ed un qualche beneficio delle strutture alberghiere appena edificate? No!!! Ci sbattiamo sopra 7 ettari di capannoni, un’area commerciale etc… In una qualunque nazione europea ci direbbero che abbiamo alzato un po’ il gomito nelle ultime cenette festive. No! è proprio così. L’amministrazione comunale di Ponzano romano ne vanta la felice scelta, e sembra che nessuno proponga qualcosa di alternativo. Al di là delle tante considerazioni che si potrebbero fare, e le faremo con le persone giuste, non è un po’ uno spreco realizzare un altro polo logistico quando a soli 22 chilometri e cioè a Passo Corese si sta realizzando , sempre su area archeologica e quindi di altrettanto pregio, il Polo logistico? Ma non è che per caso sta nascendo una nuova categoria di interventi urbanistici che potremmo definire archeo-logistici. Chiederò lumi a qualche bravo urbanista e vi farò sapere. Tra l’altro, sembra, ma tanto certo non sono, che il Gruppo Scarpellini abbia comprato questo bel terreno, una volta pascolo e su cui gravavano storici usi civici, non dal Comune di Ponzano, che sta monetarizzando tutto il suo splendido patrimonio, ma da un’altra società di cui vi diremo alla prossima puntata e vi assicuro che il tutto sarà di un certo interesse. Per carità nulla di illecito ma certamente interessante… alla prossima .
Si è verificato un errore nel gadget

Per inviare i vostri contributi

l.blasco@libero.it

avviserò se necessario ANOFELE